Cosa Facciamo

Tante attività, 3 obiettivi:

Contribuire a creare legami di fraternità fra noi e con quanti avviciniamo.

Ridare un’anima alla nostra città, facendo riscoprire ad ogni persona, qualunque sia la sua situazione, il proprio contributo alla comunità in cui vive.

Sperimentare e diffondere la reciprocità: nessuno è così povero da non avere nulla da condividere e nessuno è così ricco da non avere nulla da ricevere.

Facciamo Casa Insieme

Progetto pilota per l’accoglienza e l’integrazione di rifugiati o richiedenti la protezione internazionale. È un’accoglienza diffusa e sostenibile in cui a prendersi cura dei rifugiati è una comunità locale, lontano dal modello spersonalizzante del centro di accoglienza.

Attraverso le relazioni personali basate sulla conoscenza reciproca, si realizza un impatto benefico e positivo su tutti i soggetti coinvolti, che ha come risultato l’integrazione reale e concreta delle persone nel territorio ospitante e il raggiungimento dell’autonomia economica e relazionale.

Pit Stop

Centro aggregativo pomeridiano in favore di bambini e ragazzi, in situazione di disagio e a rischio di esclusione sociale, e delle rispettive famiglie, volto a fornire attività di sostegno scolastico, attività ludiche e ricreative e attività di formazione.

L’obiettivo è quello di creare un spazio educativo e relazionale, pensato per mettere in luce e valorizzare i talenti di ognuno, sia dei ragazzi che degli educatori, che operi in sinergia con tutte le realtà presenti nel territorio dando particolare attenzione alle situazioni di disagio familiare.

Chicco di Grano

Accoglienza di 25 famiglie e donne vulnerabili richiedenti la protezione internazionale presso la struttura concessa in comodato d’uso dal Don Orione di Velletri, nell’ambito del Progetto Accoglienza Prefettura 2016. Nel centro vengono offerte le informazioni e i servizi di prima accoglienza per i profughi. Vogliamo agevolare l’accesso agli uffici competenti per le pratiche di riconoscimento della protezione internazionale, l’accesso ai servizi socio sanitari necessari e favorire un’integrazione sul territorio.

L’equipe di progetto prevede la presenza di operatori con conoscenze ed esperienza in materia di accoglienza di donne vittime di violenza e/o tratta. Il progetto è in partenariato con il GUS Italia – Gruppo Umana Solidarietà.

Aiuto a famiglie e a soggetti svantaggiati

In collaborazione con la Direzione Servizi Sociali del Comune di Marino e con vari supermercati e centri di distribuzione di alimenti dislocati sul territorio.

Con questo progetto ci prendiamo cura di circa 70 nuclei familiari, offrendo loro rapporti di amicizia, supportandoli nelle loro varie necessità personali anche attraverso la distribuzione mensile di generi alimentari e di prestazioni professionali offerte a titolo gratuito.

Chiave di Volta

Realizzato in collaborazione con il comune di Marino per il reinserimento nell’attività lavorativa di soggetti svantaggiati.

Il progetto supporta ogni anno circa 15 persone, che, affiancate dai volontari dell’associazione, ricevono formazione pratica e sono coinvolte in diverse attività lavorative.

Progetto Agricolo

Svolto in partenariato con i monaci basiliani dell’Abbazia di S. Nilo di Grottaferrata, ha coinvolto diversi gruppi svantaggiati tra cui gli ospiti del centro di accoglienza richiedenti asilo allestito presso il comune di Marino e gestito dal GUS.

I lavoratori sono stati coinvolti nella vendemmia e nella raccolta delle olive e nella successiva produzione di vino e olio il cui ricavato è destinato agli stessi lavoratori svantaggiati. I volontari dell’Associazione provvedono all’organizzazione delle attività, alla logistica e alla formazione tecnica di base per i beneficiari coinvolti.

Svolgiamo anche altre iniziative, come il pranzo di Natale 2015, organizzato a favore delle persone più disagiate del comune di Marino, che ha permesso di offrire il pranzo a circa 140 persone, attività di sensibilizzazione sulle tematiche di interesse, informiamo le nostre attività tramite il giornalino pubblicato trimestralmente o la raccolta fondi attraverso mercatini di beneficienza e eventi.

.

Per ricevere informazioni su attività specifiche o chiederci di nuove iniziative: